Talamello

Talamello: piccolo borgo dalle antiche tradizioni

LA STORIA

Talamello è un borgo antico che sorge su un picco di roccia ai piedi del Monte Pincio, sulla sponda sinistra del Marecchia. Sorto prima del IX secolo divenne Feudo appartenente alla chiesa Feretrana , fu soggiogato dai Faggiolani, e dai Malatesta nelle battaglie con i Montefeltro.
Fu anche la sede dei Vescovi da Montefeltro, e anche del Governatore di Romagna al quale fu chiesta la pace da Sigismondo Malatesta.

DA VEDERE

Nel cimitero di Talamello sono visibili numeroso e pregevoli affreschi del pittore Alberto da Ferrara e nella chiesa si può ammirare una rappresentazione della crocifissione di Gesù attribuita alla scuola Riminese.
Il giorno della festa del SS. Crocifisso migliaia di fedeli affluicono anche dalle vicine regioni. La tipica 'infossatura' del famoso formaggio di fossaIl monte Pincio che Il paese é sovrastato dal verdeggiante manto vegetale del Monte Pincio, in cui si innalza una splendida pineta ed un centenario castagneto. A Talamello vi aspettano antichi sentieri che si aggrappano alle pendici del Pincio, così da offrire panorami incantevoli intervallati dai monti dell'appennino marchigiano e quello Tosco-Romagnolo e dal mare Adriatico. Per i fanatici delle bocce a Talamello esiste un bocciodromo coperto e molto organizzato.

MANIFESTAZIONI

Ad agosto, nella prima domenica del mese, Talamello ospita l'abituale "sagra della rana" e a novembre, nelle prime due domeniche, " la fiera a del formaggio di Fossa".
La Caciotta della zona , ciene fatta stare per circa tre mesi a stagionare in buche scavate nella roccia arenaria.

PER INFORMAZIONI:
Pur essendo un borgo antico, a Talamello potrete trovare moderni e comodissimi hotel nei quali soggiornare, tutti con un ottimo rapporto qualità/prezzo, dotati di tutti i servizi e di ogni comfort.

Comune di Talamello tel e fax 0541-920736
mailto:comune.talamello@provincia.ps.it